Associazione Sportiva Dilettantistica
VERAGRA
 
 

 

Home
Chi siamo
La nostra sede
San Biagio
Veragra
Gold Cup 2011-12
La rosa completa
CALCIO: I MITI
Tesseramento 2010
Sagra del Coniglio
Raduno Fiat 500
Carri Funebri
Le Gite
Gara di Briscola
Concerto Natale
La Tombolona
Amarcord
Sostenitori
Link

Recupero 16° giornata - 31 maggio 2012

ASD VERAGRA - COSER RECINZ.

4 - 5 (2-2)

 

Commento non disponibile

   

30° giornata - 25 maggio 2012

V.T. OSIMO - ASD VERAGRA

3 - 5

 

Commento non disponibile

   

29° giornata - 18 maggio 2012

ASD VERAGRA - RED DEVILS

1 - 5

 

Commento non disponibile

   

28° giornata - 11 maggio 2012

YELLOWBEARS - ASD VERAGRA

2 - 4 (2-0)

Reti:  Mirko Palmieri, Simone Starnari, Daniele Dignani, Mauro Zitti

LE VITTORIE SOFFERTE SONO QUELLE PIU' BELLE!!!

Il ritorno in panchina del Presidente tiene sotto pressione i Veragrani che rimontano i due gol di svantaggio del primo tempo e vincono una gara avvincente fino all'ultimo minuto.

Montoro. Assente mister Stacchiotti impegnato a Torino ai campionati italiani di atletica leggera Fispes, assente il vice Tantucci impegnato con l'Avis Filottrano, al campo sportivo di Montoro c'è una lieta sorpresa: il ritorno in panca del Presidentissimo Ubertini. In campo, senza Catena, Toso, capitan Stacchiotti, Bianchi, Bulgarini, Orsini ed i fratelli Pergolesi, il Veragra inizia con Capogrosso in porta, Aliji centrale difensivo, Starnari e Zitti sulle fasce e affida la fascia di capitano a Palmieri. In panchina solo 2 cambi: Dignani e Olmetti. Il Presidente urla e incita i suoi dal primo all'ultimo minuto tanto che a fine partita si presenta in conferenza stampa senza voce..."Le vittorie sofferte sono quelle più belle, complimenti ai miei ragazzi e continuiamo a volare alto!!!" questo il suo commento. Primo tempo equilibrato, i giallo-blu pur non facendo la partita, controllano e hanno almeno 3 palle gol limpide con Zitti e Palmieri. Si va avanti fino al ventesimo sullo 0 a 0. Gli ultimi 5 minuti però avviene il patatrac: Yellowbears in vantaggio per 2 a 0. Nella ripresa, il Presidente sempre più gasato continua ad alternare i giocatori con cambi continui ogni 5 minuti...e sembra quasi voler entrare in campo. La svolta all'8': finalmente su calcio piazzato Palmieri buca la rete. Passano appena 4 minuti e Starnari firma il pareggio. Al 20' è Dignani a completare la rimonta. A questo punto il Veragra sembra rilassarsi e rischia di subire gol: salvataggio sulla linea di Capogrosso. Il Presidente continua ad urlare e allo scadere Zitti gli regala la sperata tranquillità: 4 a 2 finale.

   

27° giornata - 4 maggio 2012

EXTRA C5 - ASD VERAGRA

4 - 4 (2-2)

Reti:  Daniele Dignani, Simone Starnari, Daniele Dignani, Daniele Dignani

SUPER DIGNO SALVA IL VERAGRA!!!

Una tripletta del velocissimo cursore consente al Veragra di pareggiare una partita stregata: 4 incredibili pali dei giallo-blu.

Montoro. Il Veragra si presenta nel derby filottranese galvanizzato dal record di gol registrato nella precedente giornata di campionato. Capogrosso sostituisce in porta Catena, assente per impegni di lavoro insieme a Toso ed al Presidente. L'Etra parte a razzo e va in vantaggio dopo appena 5'. Ma oggi in capo c'è un ragazzo dalla folta chioma che ha una voglia matta di lottare, segnare e vincere... e tiene a galla la propria squadra: è Super Digno!!! La sua corsa è irrefrenabile e al 10' del primo tempo pareggia: 1 a 1. Al 15' il gol di Starnari illude il Veragra che ritorna sulla terra sul finire del primo tempo subendo il gol del pareggio. Si va al riposo sul 2 a 2. L'inizio della ripresa è devastante: il Veragra attacca e prende 4 pali; l'Extra attacca e segna 2 gol! Il 4 a 2 è un macigno pesantissimo e sembra ormai tutto deciso quando... Arriva il supereroe Super Digno! Altri 2 gol di buona fattura (tripletta per lui) che chiudono la gara: 4 a 4 finale.

   

26° giornata - 27 aprile 2012

ASD VERAGRA - REAL PIACERE INFINITO

21 - 0 (9-0)

Reti:  Matteo Olmetti, Daniele Dignani (4), Mauro Zitti (5), Mirko Palmieri (5), Daniele Stacchiotti (4), Mirlind Aliji e Juri Bulgarini

VERAGRA HAKUNA MATATA!!!

Partita finita al 17' della ripresa sul 21 a 0 per manifesta inferiorità del Real Piacere Infinito.

Montoro. Hakuna Matata!!! Un Veragra al completo ha affrontato un Real Piacere Infinito a dir poco rimaneggiato. Come spesso succede a fine campionato, le squadre che non hanno nulla da dire in classifica si sfaldano e farebbero meglio a non giocare!!! La mente è volata alla famosa Juventus-Inter del 1961 terminata 9 a 1 con 6 gol di Sivori, l'ultima partita di Boniperti e la prima di Sandro Mazzola. Per la statistica, la partita di ieri sera resterà nella storia del Veragra; per il pietoso spettacolo offerto dal Real Piacere Infinito no! Un gol ogni due minuti fino al fischio finale anticipato dell'arbitro che al 17' del secondo tempo mandava le due squadre a farsi la doccia per manifesta inferiorità del Real. Nulla da aggiungere.

   

25° giornata - 20 aprile 2012

ASD VERAGRA - SOMIPRESS

4 - 4 (1-3)

Reti:  Roberto Toso, Matteo Olmetti, Mauro Zitti e Daniele Stacchiotti

LA SOMIPRESS ALLO SCADERE IMPEDISCE AL VERAGRA DI RIPRENDERE IL CAMMINO DOPO GLI ARBITRAGGI SCANDALOSI DELLE ULTIME DUE PARTITE.

La rabbia giallo-blu in 10 minuti consente un'incredibile rimonta dall'1-3 al 4-3; solo a tempo scaduto il pareggio della Somipress.

Osimo. E' dura riprendere il cammino dopo le 2 ultime batoste subite con arbitraggi a dir poco discutibili. In settimana, grandi polemiche e discussioni generate dal Presidente Ubertini che ha consegnato alla Sportware un dossier dettagliato degli errori arbitrali che hanno danneggiato e compromesso il campionato del Veragra. Contro la Somipress, squadra di scarsa qualità e che merita di rimanere sul fondo della classifica, mister Stacchiotti schiera dal primo minuto la seguente formazione: Catena, Bulgarini, Zitti, Toso e Palmieri. In panchina: Dignani, Olmetti, capitan Stacchiotti ed il ritrovato Pergolesi. In tribuna il dolorante Bianchi e lo squalificato Aliji. Il Veragra schiuma rabbia ed al 4' segna con Toso dopo un triangolo stretto all'interno dell'area di rigore. Al 16' palo clamoroso di Palmieri ed altrettanto clamorosa la conclusione sballata di Dignani che a porta vuota non riesce a raddoppiare. Poi il buio e la paura cala sul campo: 3 gol del numero 11 della Somipress, improvvisamente diventato un campione, tagliano le gambe al Veragra. Incredibile sotto per 1 a 3 dopo aver dominato i primi 20 minuti di gioco. In tribuna, il Presidente si sgola ed invita i giocatori, con modi "molto gentili", a tirar fuori gli attributi. All'8' del secondo tempo è Olmetti che si incunea in area grazie alla sponda di Palmieri ed accorcia le distanze: 2 a 3. Al 13' è Zitti che sfonda la porta su un potente angolo di Palmieri. Al 16' un "gollasso" di capitan Stacchiotti porta in vantaggio il Veragra: 4 a 3, rimonta completata! Purtroppo, la rimonta ha fatto esaurire le energie psico-fisiche della squadra che a tempo scaduto si fa sorprendere su un innocuo ma vincente fallo laterale: il "gollonzo" della settimana che chiude la partita sul 4 a 4.

   

24° giornata - 13 aprile 2012

STAMPAGGI CASTELF. - ASD VERAGRA

5 - 4

Reti:

SILENZIO STAMPA IN SEGNO DI PROTESTA CONTRO UN ALTRO ARBITRAGGIO SCANDALOSO!!!

   

RECUPERO 15° giornata - 5 aprile 2012

ASD VERAGRA - V.T.OSIMO

1 - 3 (1-2)

Reti:  Mauro Zitti

ARBITRAGGIO SCANDALOSO DEL SIG. MASTROLUCA. VERAGRA IN SILENZIO STAMPA; IN ARRIVO UN DOSSIER CON I TORTI SUBITI!!!

Una partita ad altissimo livello rovinata da una scellerata direzione di gara: calci d'angolo non visti, rimesse laterali invertite, un rigore inesistente e Aliji espulso per proteste.

Montoro. In scena il recupero della sfida al vertice tra il Veragra ed il V.T. Osimo rinviato per neve. Grande spettacolo di vero calcio a 5 nel primo tempo con le due squadre che si rispettano e si sfidano con grande lealtà sportiva. Al gol del V.T.Osimo risponde un gran gol di Zitti. Il pubblico applaude e osanna i propri beniamini... ma... qualcosa di terribile sta per avvenire. Già nel primo tempo si intuisce qualcosa. L'arbitro inverte una serie infinita di rimesse laterali e non vede almeno 4 calci d'angolo. Su uno di questi, Aliji con grande fair play confessa di aver toccato la palla e concede l'angolo al V.T.Osimo che ringrazia e passa in vantaggio per 2 a 1!!! Gol che risulterà decisivo. Da questo momento in poi l'arbitro va in totale confusione mentale e per ringraziare dell'aiuto ricevuto fischierà a senso unico a favore del V.T.Osimo: Mastroluca sei un grande!!! Al minuto 10 della ripresa fischia un rigore a favore del V.T.Osimo per fallo di mano inesistente di Aliji che protestando lascia il campo con il cartellino rosso sventolato in faccia: 3 a 1. Pochi istanti dopo stessa scena ma a parti invertite: tocco di mano in area del V.T.Osimo, l'arbitro lascia correre. Subito dopo sono gli avversari che lo mandano a quel paese per una scivolata pericolosa di Olmetti!!! Non sente nulla e lascia proseguire. La partita finisce in un clima surreale. Il Presidente del Veragra che ha assistito a quanto successo da bordo campo, a fine partita annuncia il silenzio stampa del Veragra e che a breve sarà consegnato in lega un dossier redatto dai propri legali dove si dimostreranno tutti i torti subiti dall'inizio della stagione: guerra aperta alla lega ed all'associazione degli arbitri!!!

   

23° giornata - 30 marzo 2012

AVIS OSIMO - ASD VERAGRA

2 - 4  (1 - 3)

Reti:  Toso, Stacchiotti, Stacchiotti, Aliji

UN VERAGRA FORMATO "REAL" ANNICHILISCE L'AVIS OSIMO

I ragazzi di mister Stacchiotti con una prestazione perfetta vincono la sfida dell'alta classifica con l'Avis Osimo. Partita spettacolare e di notevole intensità dal primo fino all'ultimo minuto.

Osimo.Ecco a voi il Calcio con la C maiuscola! Lezione di calcio del Veragra in casa dell'Avis Osimo seconda in classifica. Al Cespo di Osimo  è andata in scena una delle più belle partite di tutto il torneo. Il Veragra si presenta con Catena in porta, Zitti centrale difensivo, Toso e Starnari laterali e Stacchiotti in attacco. In panca pronti ad entrare: Aliji, Dignani, Palmieri, Olmetti, Bulgarini e Bianchi. Partenza a razzo. Al 5' il primo gol di Toso con un piattone su schema di calcio d'angolo: un piccolo capolavoro di tempismo, furbizia e tecnica. L'Avis va in affanno e il Veragra dopo 60 secondi ne approfitta con capitan Stacchiotti (oggi in gran forma) che riceve un imbucata a centrocampo di Zitti, butta la palla in avanti, brucia in velocità il proprio marcatore e realizza il 2 a 0 con un diagonale imprendibile. Iniziano i cambi: entrano in successione Palmieri, Dignani, Olmetti e Aliji. L'Avis prova a prendere in mano le redini della partita, ma riesce solo a fare "solletico" a Catena sempre sicuro tra i pali. E' il Veragra invece a rendersi più volte pericoloso: all'8' un diagonale di Palmieri finisce di un soffio a lato; all'11' è Zitti che scalda le mani al portiere avversario; al 18' è Dignani che a due passi dalla porta tira incredibilmente fuori. Nel frattempo al 13' l'Avis trova il primo gol su calcio d'angolo 2 a 1. Ma niente paura a 2 minuti dalla fine del primo tempo è ancora una azione velocissima di capitan Stacchiotti che ristabilisce le distanze: è un gol fotocopia al primo, parte nel cerchio di centrocampo, salta in velocità il proprio marcatore e tiro potentissimo che si insacca all'incrocio dei pali. Si va al riposo sul punteggio di 3 a 1. Stessa musica nella ripresa, l'Avis è confuso, il merito va al Veragra che mantiene concentrazione e ritmi forsennati.  Al 10' della ripresa il Veragra schiaccia nella propria area gli avversari e in 60 secondi va al tiro per ben 4 volte: doppio tiro di Palmieri respinto in angolo dal portiere. Sugli sviluppi dell'angolo Aliji batte a rete, alla prima respinta del portiere fa seguito la straordinaria caparbietà di Aliji che finalmente riesce a segnare il 4 a 1 e va ad esultare sotto la curva. Sul finale il secondo gol ininfluente dell'Avis per il 4 a 2 conclusivo. Il Veragra c'è!

   

22° giornata - 24 marzo 2012

ASD VERAGRA - VIS PENTA

7 - 2  (3 - 1)

Reti:  Zitti, Stacchiotti, Stacchiotti, Olmetti, Palmieri, Dignani, Dignani

IL VERAGRA RIALZA LA TESTA!!! Passeggiata sul campo di Santa Maria Nuova; tre gol nei primi cinque minuti consentono di controllare una tranquilla partita di routine. Il pensiero è già rivolto alla prossima partita contro l'Avis Osimo decisiva per rientrare in corsa per i play off.

Santa Maria Nuova. Il caldo pomeriggio primaverile di Santa Maria Nuova favorisce una partita "soporifera" che regala poche emozioni al pubblico presente. Il Veragra parte con il piede pigiato sull'acceleratore con Catena in porta (al rientro dopo la trasferta di Cuba), Zitti centrale, Dignani e Toso sulle fasce e capitan Stacchiotti centravanti. La partita vera dura appena cinque minuti. Al 2', dopo un batti e ribatti in area di rigore, Zitti versione Karl Heinze Rummenigge sfonda la rete con un potente tiro ravvicinato sotto la traversa per l'1 a 0. Al 5' show del capitano: in 60 secondi timbra il cartellino 2 volte portando i giallo-blu sul 3 a 0. Sarà un caso ma da quando non taglia più la barba ha una marcia in più... riesce a segnare con continuità impressionante (anche nella propria porta!!!). Toso, ormai rientrato a tempo pieno dopo i malanni fisici che lo hanno tenuto lontano dai campi di gioco, si da un gran da fare, sfiora il gol più volte ma non è ancora lucido sotto porta e alla fine riesce a combinare poco o nulla. La Vis Penta prova a rimediare con un gol al 17'. Nessun altra emozione fino alla fine del primo tempo. Il secondo tempo inizia con uno svarione difensivo di Olmetti che permette al capitano avversario di siglare il momentaneo 2 a 3. Ma è solo una illusione ottica!!! Al 6' Olmetti si fa perdonare centrando l'incrocio dei pali da metà campo dopo una traversa di Aliji: 4 a 2. Passa appena 1 minuto ed è Palmieri che porta il conto sul 5 a 2. A questo punto inizia la partita di Dignani che con la sua grinta e la sua corsa inesauribile regala al pubblico una splendida doppietta chiudendo il conto sul 7 a 2 finale.

   

21° giornata - 15 marzo 2012

SANGRIA TEAM - ASD VERAGRA

4 - 3

Reti:  Dignani, Olmetti, Toso

Commento non disponibile
   

20° giornata - 8 marzo 2012

ASD VERAGRA - ATL. CASTELFIDARDO

2 - 4

Reti:  Dignani, Stacchiotti

Commento non disponibile
   

19° giornata - 3 marzo 2012

CALZATURE S. - ASD VERAGRA

5 - 6  (4 - 2)

Reti:  Zitti, Stacchiotti, Starnari, Starnari, Stacchiotti e Zitti

IL VERAGRA E' TORNATO!!!

Vince a tempo scaduto una grande partita contro una grande squadra e si rilancia nella corsa ai play off. Sotto per 4 a 2 alla fine del primo tempo, è decisivo l'ingresso del veterano Orsini che con una gara alla "Pirlo" mette ordine e regala assist a ripetizione.

Montoro. I ragazzi di mister Stacchiotti con il morale a terra dopo la sconfitta con la Bios e il successivo pareggio con Caffè Rouge, si presentano contro Calzature Santini senza portiere: Catena indisponibile e Capogrosso squalificato. Tra i pali viene schierato Palmieri bomber tuttofare che si adatta alle esigenze della squadra. In panchina viene chiamato d'urgenza a completare la rosa d'attacco il veterano Orsini. Si parte con Bulgarini al centro della difesa, Zitti a destra, Dignani a sinistra e Bianchi davanti a tutti. La partenza non è delle migliori, il Veragra riesce per ben due volte a pareggiare i gol avversari ma sul 2 a 2  un calcio di punizione e una disattenzione difensiva puniscono in maniera severa i giallo-blu che al riposo si trovano sotto per 4 a 2. A questo punto scatta la molla: la voglia di vincere!!! Ed al calcio di avvio una sorpresa: Orsini in campo. La musica cambia subito. Orsini gioca 15 minuti di gran calcio, mette ordine, tocca una infinità di palloni, non sbaglia un passaggio e mette a ripetizione i compagni davanti al portiere avversario. Prima Stacchiotti e poi Starnari ne prendono beneficio e consentono di pareggiare i conti 4 a 4. Però nemmeno il tempo di battere il calcio d'avvio che l'ennesimo errore difensivo consente a Calzature Santini di ritornare in vantaggio 5 a 4. Le speranze sembrano perdute, ma il Veragra oggi ha 7 vite. Arriva il pareggio con un gran gol di Starnari e si continua ad attaccare. A tempo scaduto succede di tutto. Calzature Santini ha la palla della vittoria grazie al sesto fallo dei giallo-blu, ma il tiro libero finisce a lato. Un minuto dopo, dieci secondi prima del fischio finale è invece Zitti che con caparbietà regala la vittoria al Veragra. Il Veragra è tornato, e lotterà fino alla fine per l'accesso ai play-off.

   

18° giornata - 24 febbraio 2012

ASD VERAGRA - CAFFE' ROUGE

4 - 4  (1 - 3)

Reti:  Palmieri, Palmieri, Zitti, Autogol

Commento non disponibile
   

17° giornata - 17 febbraio 2012

BIOS - ASD VERAGRA

8 - 5

Reti:  Palmieri, Palmieri, Stacchiotti, Aliji, Autogol

Commento non disponibile
   

16° giornata - 11 febbraio 2012

COSER C. - ASD VERAGRA

 -

Reti: 

RINVIATA
   

15° giornata - 3 febbraio 2012

ASD VERAGRA - V.T. OSIMO

-

Reti: 

RINVIATA
   

14° giornata - 28 gennaio 2012

RED DEVILS - ASD VERAGRA

4 - 3

Reti:  Toso, Zitti, Zitti

Commento non disponibile
   

13° giornata - 20 gennaio 2012

ASD VERAGRA - YELLOW BEARS

3 - 3

Reti:  Palmieri, Zitti, Zitti

Commento non disponibile
   

12° giornata - 13 gennaio 2012

ASD VERAGRA - EXTRA CALCIO A 5

4 - 3  (2 - 1)

Reti:  Olmetti, Aliji, Zitti e Palmieri

TRE PUNTI D'ORO!!!. L'Extra mette in difficoltà il Veragra, ma uno strepitoso Catena tra i pali (migliore in campo) ed un gol del "Codino di San Faustino" consentono al Veragra di allungare in testa alla classifica. 

Montoro. Il Veragra si presenta alla ripresa del campionato imballato, appesantito e poco lucido. Si sente il lavoro atletico fatto fare da mister Stacchiotti durante le festività. L'Extra, in grande spolvero dopo la vittoria sul V.T. Osimo, mette alle corde il Veragra fino all'ultimo secondo di partita e sinceramente meritava di strappare almeno un punto. Il Veragra schiera Catena tra i pali, Aliji centrale, Olmetti sulla fascia sinistra, Zitti sulla destra e Palmieri in attacco. Assenti Toso e Dignani, il resto in panchina. La partenza è di quelle veramente tremende. L'Extra attacca e crea occasioni su occasioni, è solo la straordinaria serata di un Catena formato play-off che permette al Veragra di rimanere in piedi. Si contano almeno 4 parate miracolose. Al 5' minuto, uno schema d'angolo permette ad Olmetti di sbloccare la partita e subito dopo una azione rabbiosa di Zitti si infrange sul palo. L'Extra continua ad essere pericoloso ma è ancora una volta il Veragra ad andare a segno con un contropiede velocissimo di Aliji. Il risultato è di 2 a 0 ma sinceramente sul campo si è vista un'altra partita. Prima di andare al riposo, una distrazione difensiva su calcio d'angolo permette all'Extra di accorciare con un potente tiro da fuori area: 2 a 1. La ripresa si apre con un incredibile rigore concesso all'Extra al 2': l'attaccante calcia a vuoto e prende la gamba di Zitti, l'arbitro vede il contrario!!!. Rigore e pareggio. Il Veragra a questo punto inizia a giocare, pressing asfissiante a tutto campo. La squadra avversaria non riesce ad uscire dalla propria metà campo per 10' lunghissimi minuti fino al gol del nuovo vantaggio. Il capitano Stacchiotti dribbla l'intera difesa e a tu per tu con il portiere calcia sul palo!!! Dalla tribuna rimbomba l'imprecazione del Presidente subito spenta con il tap-in vincente del bomber Zitti: 3 a 2.  A questo punto la luce si spegne di nuovo, l'Extra sale di ritmo e pareggia al 19' su un altro madornale errore difensivo. Si giunge sul 3 a 3 all'ultimo minuto della partita ed il pari sembra star bene ad entrambe le squadre. Ma c'è un giocatore tra più esperti e grintosi che non è daccordo: è il codino di San Faustino!!! Palmieri si fa passare la palla al limite dell'area si gira con la velocità di un ragazzino e spara in porta: gol!!! Si aspetta solo il fischio finale, ma è solo al termine del secondo minuto di recupero quando una punizione dal limite dell'Extra viene respinta dalla barriera che può esplodere l'urlo di gioia della tifoseria locale. Mister Stacchiotti voleva i 3 punti ed i 3 punti ha ottenuto, la testa della classifica è ancora di colore giallo-blu ed è questo che conta, il bel gioco può attendere.

   

11° giornata - 19 dicembre 2011

 REAL PIACERE INFINITO - ASD VERAGRA

3 - 9  (3 - 3)

Reti:  Zitti, Dignani, Stacchiotti, Stacchiotti, Zitti, Stacchiotti, Stacchiotti, Palmieri, Dignani

UN VERO SHOW!!! E il VERAGRA E' LA CAPOLISTA. Rifila 9 gol al Real Piacere Infinito; poker del capitano Stacchiotti e doppiette di Dignani e Zitti oltre al solito gol di Palmieri. Appuntamento al 2012 alla ripresa del campionato!!!

Montoro. Il Veragra si conferma il miglior attacco del campionato con 64 gol in 11 gare. Ma soprattutto mantiene la testa della classifica con la nona vittoria della stagione.

Nel primo tempo, la squadra è contratta e non esprime il consueto gioco spettacolare; la responsabilità di vincere a tutti i costi per restare lassù in cima alla classifica si fa sentire. E' un primo tempo combattuto, con il Veragra in vantaggio al 7' con Zitti su un angolo magistralmente battuto da Palmieri. Ma la reazione del Real non si fa attendere: pareggio dopo solo 2 minuti e vantaggio al 18' su un clamoroso errore difensivo. Dignani appena entrato pareggia i conti con un tocco preciso dal limite dell'area. Prima del riposo nuovo vantaggio del Real subito pareggiato da uno splendido gol di capitan Stacchiotti. Si va al riposo con il punteggio clamoroso di 3 a 3. Ma la ripresa è tutta un'altra storia. Il Veragra massacra gli avversari. Gol a ripetizione: Stacchiotti al 2', Zitti al 4', ancora Stacchiotti al 14' e al 15', Palmieri al 17' e Dignai al 19'. Secondo tempo da "Dream team".

Non ce n'è per nessuno... ci vediamo nel 2012... il Veragra augura a tutti i tifosi un buon Natale e un felice anno nuovo.

   

10° giornata - 17 dicembre 2011

ASD VERAGRA - SOMIPRESS

5 - 3  (3 - 0)

Reti: Palmieri, Zitti, Stacchiotti, Stacchiotti, Stacchiotti

IL VERAGRA TENTA LA FUGA!!! Battuta con semplicità disarmante la Somipress che si è rivelata una seria candidata alla retrocessione. Gol numero 100 per il capocannoniere MAURO ZITTI !!!

Osimo. La più grande vittoria del presidente Ubertini è il sorriso della gente. Non il sorriso serale, a partita finita e primato in tasca, ma quello del mattino, quando i tifosi si mettono in marcia verso il "Veragra stadium". Il popolo veragrano ha riscoperto il piacere di fare la corsa per comprare il biglietto, il gusto dell'attesa che inizi la partita, la gioia dell'applauso, la libidine dello spettacolo. Ecco il primo merito di mister Stacchiotti (oggi squalificato). Quando glielo fai notare lui gira immediatamente i complimenti ai giocatori, però il sorriso della gente gli piace e lo riempie d'orgoglio. Il tifoso giallo-blu deve sbirciare la classificato solo ogni tanto, come predica con comprensibile prudenza l'allenatore, ma può soprattutto stropicciarsi gli occhi per quello che vede in campo. I giocatori si divertono e si aiutano: sono tutti sempre vicini tra loro, chi è in difficoltà non viene mai lasciato solo. Il pubblico è conquistato e galvanizzato e partecipa alla partita. Nulla è lasciato al caso, ogni particolare viene curato, ogni dettaglio può essere decisivo. Quello di Stacchiotti non è un incarico, è una missione. La vittoria è ovviamente l'atto finale e più importante, ma non può prescindere dall'interpretazione di un calcio moderno, propositivo, organizzato. Il Veragra è una macchina perfetta. Nessuno vuole paragonare il Veragra al Barcellona, ma l'idea di partenza, quella attraverso la quale si sviluppa il gioco, è molto simile, pur nel rispetto delle differenti individualità. Il Veragra ha portato il calcio che conta a Filottrano e questa è già una grande vittoria. Naturalmente è ancora presto per dire se i giallo-blu possono davvero lottare per lo scudetto, servono altre prove e poi il trionfo finale può dipendere da mille fattori non preventivabili come un episodio fortuito, una prodezza, un errore, una gran parata. Il potenziale del V.T. Osimo resta superiore, ma ormai è acclarata la competitività del Veragra che dopo ogni partita prende sempre più coscienza dei propri mezzi. Chiudiamo con il complimenti a Zitti Mauro che è ormai entrato a pieno merito nella storia del Veragra con il suo gol numero 100 in maglia giallo-blu.

   

9° giornata - 2 dicembre 2011

STAMPAGGI CASTELFIDARDO - ASD VERAGRA

1 - 6  (1 - 4)

Reti: Zitti, Olmetti, Toso, Toso, Stacchiotti, Stacchiotti

VERAGRA CARRARMATO: E' PRIMA! Gol a raffica: Zitti, Olmetti e doppiette di Toso e di capitan Stacchiotti. Gruppo, pressing e spinta sulle fasce: giallo-blu troppo forti per l'ex capolista Castelfidardo.

Montoro. Veragra impressionante per furore, pressing, velocità di pensiero ed esecuzione. Castelfidardo annichilito e sorpassato in testa alla classifica. Col massimo rispetto per il V.T.Osimo l'altra capolista, ci sbilanciamo: oggi come oggi, Veragra padrona del campionato!!!. Anche contro l'ex capolista del girone, sono bastati dieci minuti per intuire dove si sarebbe andati a parare. Inizio roboante e Zitti dopo appena 60 secondi infilandosi nello spazio creato dal movimento di Palmieri e Bianchi, con un dribbling a rientrare ed un sinistro esplosivo all'incrocio dei pali sigla l'1 a 0. Si aprono voragini nella mediana avversaria ed è Olmetti che ne approfitta con la solita azione personale vincente: 2 a 0 al quinto minuto. La fascia destra del Veragra prima con Zitti e poi con Toso si trasforma in una macchina da guerra. Non è un caso che il terzo gol arrivi da Toso che dalla destra converge al centro, dribbla l'intera difesa avversaria e batte il portiere: 3 a 0 e sono passati solo dieci minuti. Al quindicesimo il quarto gol arriva su calcio d'angolo: Palmieri batte magistralmente e libera Toso a due passi dalla linea della porta. A tempo scaduto il gol della bandiera su tiro libero. Nella ripresa il quinto gol al 9' è un ricamo: Palmieri "balla sul pallone" da destra, velo di Zitti e implacabile "strike" di Stacchiotti con un fantastico esterno destro all'incrocio dei pali. Lo stesso capitan Stacchiotti sigla il 6 a 1 finale. Quel che il risultato non dice, quel che gli "highlights" non mostrano è la furibonda applicazione del Veragra nel pressing e nel recupero del pallone. Primo: azzannare gli avversari e rubare loro la palla. Secondo: qualunque veragrano perda l'"attrezzo", si chiami Zitti, Stacchiotti o Palmieri, è obbligato a impegnarsi subito nel riacciuffo. L'altra cosa interessante è il modulo, difficile da definire. A momenti sembra un 1-2-1, a tratti un 3-1, a tratti un 1-3. L'esito è lampante: il Veragra la prende larga, tipo vecchio Ajax di Van Gaal, e apre le difese avversarie come scatolette di tonno: miglior attacco di tutto il campionato con 50 gol in in 9 partite. Il feeling con i tifosi, l'entusiasmo di uno stadio dove è difficile trovare un biglietto e una squadra ai suoi piedi; Mister Stacchiotti prende sempre più coscienza dei mezzi della squadra ma dice: "alla fine del girone d'andata tireremo le somme e capiremo dove possiamo arrivare". A occhio comunque, sembra un bel cammino!

   

8° giornata - 25 novembre 2011

ASD VERAGRA - AVIS OSIMO

5 - 6  (3 - 1)

Reti: Stacchiotti, Stacchiotti, Stacchiotti, Starnari, Palmieri

Dopo aver dominato il primo tempo, il Veragra si fa superare all'ultimo minuto della partita!!! L'Avis Osimo gioca con gli occhi di tigre e non permette al Veragra di andare in testa alla classifica!!!

Commento non disponibile

 

   

7° giornata - 19 novembre 2011

VIS PENTA - ASD VERAGRA

2 - 6  (0 - 1)

Reti: Stacchiotti, Zitti, Palmieri, Aliji, Toso, Stacchiotti

IL VERAGRA ESPUGNA SANTA MARIA NUOVA!!! Dopo un primo tempo equilibrato, dilaga nella ripresa con un gioco veloce e spettacolare

Santa Maria Nuova. Ormai è ufficiale: il Veragra è l'unica squadra del girone Brasile che può dar fastidio ai pluricampioni del V.T. Osimo, squadra capoclassifica a punteggio pieno. Il suo gioco è spettacolare: velocità, triangolazioni, tocchi di prima, colpi di tacco, schemi su corner, tiri da fuori e valanga di reti... Ci ricorda il miglior Brasile di tutti i tempi. Formazione iniziale: Catena (fisicamente è uguale a Taffarel) tra i pali, Olmetti baluardo difensivo (il nostro Dunga), Starnari terzino sinistro (Jairzinho), Dignani sulla destra (la forza ed i capelli di Junior) e Palmieri in attacco (la potenza di Careca). Pronti ad entrare: Toso (la vena realizzativa di Bebeto), Aliji (fisico e tiro alla Falcao), Zitti (la classe del dottor Socrates), Bulgarini (la professionalità di Aldair) e capitan Stacchiotti (il dribbling di Garrincha). Nel primo tempo le due squadre si studiano per oltre 20 minuti; grinta, determinazione e azioni pericolose da entrambe le parti: 2 pali per parte e portieri decisivi in diverse occasioni. Negli ultimi minuti il botto giallo-blu. Capitan Stacchiotti appena entrato svaria da destra a sinistra non concedendo punti di riferimento agli avversari ed a 2 minuti dal riposo con un tiro sporco da fuori area porta meritatamente in vantaggio il Veragra, complice un intervento poco felice del portiere avversario. Allo scadere Aliji fallisce il raddoppio calciando un tiro libero addosso al portiere. Nella ripresa la solita legge del più forte: 3 gol in 10 minuti. I padroni di casa impotenti subiscono i colpi veementi dei ragazzi di mister Stacchiotti. Al 3': corner di Palmieri, il portiere respinge sui piedi di Zitti che infila il 2 a 0. I tifosi non finiscono neanche di esultare... palla al centro... la Vis Penta si fa trovare impreparata da Palmieri che ruba palla, parte in contropiede, dribbla il portiere in uscita e deposita in rete: 3 a 0. All'8' ancora schema su calcio d'angolo: batte Palmieri per il missile terra-area di Aliji che da distanza ragguardevole sigla il 4 a 0. All'11' minuti arriva il gol della bandiera della Vis Penta. Al 21' la più bella azione della partita: Stacchiotti di prima lancia Aliji che vola sulla fascia destra, evita un avversario con una finta di corpo e con due tocchi mette in mezzo una palla favolosa scavalcando tutta la difesa avversaria, Toso non fa altro che appoggiare in rete da due passi: 5 a 1. L'azione successiva Starnari viene lanciato a rete e a tu per tu con il portiere viene steso a terra: rigore. Il capitano Stacchiotti con un tiro rasoterra e a fin di palo sigla il 6 a 1. Sul finale il secondo gol della Vis Penta chiude la partita. 

   

6° giornata - 10 novembre 2011

ASD VERAGRA - SANGRIA TEAM

6 - 2  (4 - 1)

Reti: Pergolesi Giorgio, Toso, Zitti, Toso, Zitti, Stacchiotti

IL VERAGRA IMPIEGA 15 MINUTI PER LIQUIDARE L'ULTIMA IN CLASSIFICA:  risultato sbloccato in apertura da Pergolesi e messo al sicuro dalle doppiette di Toso e Zitti

Osimo. Continua la marcia del Veragra. L'ennesima vittoria, la quinta in sei partite, permette ai giallo-blu di volare al secondo posto in classifica. Mister Stacchiotti approfitta del facile impegno per far tirare il fiato ad alcuni top player, centellinando il loro minutaggio, e getta nella mischia Pergolesi Giorgio e Bulgarini Juri.  Un turno di meritato riposo anche a Catena, sostituito tra i pali da Capogrosso. Pronti... via... ed è proprio il ritrovato Pergolesi che sblocca il risultato. Un gol importante per lui ma soprattutto per la squadra che detta subito la legge del più forte con i malcapitati amici di Casenuove. Passa una manciata di minuti e arriva il raddoppio ad opera di Toso. Solo un banale errore da centrocampo permette di riaprire le danze e le speranze degli avversari. Ma è solo illusione. Palmieri avvia un contropiede micidiale e lancia sulla fascia sinistra il rapido Starnari, quest'ultimo arrivato sul fondo crossa e pesca in mezzo all'area il liberissimo Zitti che non perdona: 3 a 1. A un minuto dalla fine del primo tempo, l'ennesimo schema su calcio d'angolo, consente a Toso di battere da fuori area e siglare il 4 a 1.

La musica non cambia nei primi minuti della ripresa. Veragra sempre padrone del campo e del risultato. Zitti, dopo appena 5 minuti, sigla il 5 a 1 e la sua personale doppietta concludendo a rete una rapida triangolazione con il capitano Stacchiotti. All'8' è proprio Stacchiotti che trova il meritato gol grazie ad un pallone recuperato caparbiamente da Dignani. La partita non ha più nulla da raccontare se non la girandola di sostituzioni e il secondo gol del Sangria Team che chiude definitivamente la partita sul 6 a 2.

   

5° giornata - 3 novembre 2011

 ATLETICO CASTELFIDARDO - ASD VERAGRA

2 - 5  (1 - 1)

Reti: autorete su tiro di Zitti, Aliji, Toso, Aliji, Palmieri

VERAGRA RULLO COMPRESSORE! Quarta vittoria in cinque partite. Squadra costruita per VINCERE... ALIJI uomo partita Sky!!!

Osimo. Uno spettacolo per gli occhi. E anche per il cuore di quei tifosi arrivati con il timore di assistere al solito "tictac e tictoc" delle ultime partite. Si è visto subito invece, che il Veragra questa volta aveva una marcia in più. La marcia di Zitti, ma anche di Palmieri e Toso, un trio di "mori" le cui chiome spuntavano sempre là dove il Castelfidardo era in affanno. Cos'è il calcio ? E' innanzitutto gioco di squadra. Il Veragra di Stacchiotti sprigiona una manovra sempre velocizzata al massimo, con lanci in verticale a seguire, il giocatore in possesso di pallone è autorizzato innanzitutto al passaggio...!!! Primo tempo chiuso sull'1 a 1: fa tutto Zitti. Prima fa autogol, complice il goffo intervento del portierone Catena; poi procura l'autogol del pareggio. Parziale di      1 - 1. Nel secondo tempo i ragazzi di mister Stacchiotti partono a cento all'ora e travolgono l'Atletico Castelfidardo, incapace di capire cosa sta succedendo. L'uomo partita è il neo-acquisto Mirlind Aliji, che al 3' minuto della ripresa sigla il vantaggio con una fortissima puntata da fuori area che sorprende il portiere avversario. Poi è il capitano Stacchiotti Daniele che infiamma e trascina con intuizioni geniali, tocchi sublimi e dribbling stordenti. L'uomo avversario non ha scampo: o lo butta giù o arrivederci. Al 10' subisce fallo da fuori area, sulla sinistra... batte Toso... palla in rete per il 3 a 1. Al 18' contropiede spettacolare... Palmieri smarca Aliji che a tu per tu con il portiere sigla il 4 a 1. Il Veragra è inarrestabile... ed al 21' Starnari viene fermato irregolarmente al limite dell'area... batte Palmieri... è gloria anche per il codino di San Faustino: 5 - 1. Distrazione della difesa sulla ripresa del gioco che consente la rete della bandiera del 5 a 2 definitivo.

   

4° giornata - 29 ottobre 2011

ASD VERAGRA - CALZATURE SANTINI

4 - 3  (2 - 3)

Reti: Toso, Toso, autorete su tiro di Dignani, autorete su tiro di Olmetti

GODI VERAGRA! Ad una manciata di secondi dal termine, Olmetti decide la gara con un potente tiro da fuori area deviato da un difensore; la terza vittoria su quattro partite (10 punti) lancia al quarto posto i Veragrani.

Montoro. Il Veragra supera la prova di maturità chiamata Calzature Santini. La squadra di mister Stacchiotti supera l'ostacolo con il punteggio di 4-3 aggiudicandosi così la terza vittoria su quattro partite e con questa vittoria vola nei primi posti della classifica con 10 punti. Il primo tempo è spumeggiante. Le squadre si affrontano a viso aperto, ma è la Calzature Santini la più pericolosa ed all'8' è già in vantaggio su un errore difensivo banale di Olmetti. Dopo 5 minuti di dominio, arriva il raddoppio: 2 a 0. Il Veragra ritrova ben preso il pallino del gioco e inizia a creare palle da gol. Al 18' clamoroso palo degli uomini di Stacchiotti con Zitti che, imbeccato da uno scatenato Toso, gira sul legno un perfetto tiro al volo. Il gol è nell'aria ed arriva subito dopo quando Toso si infiltra nel cuore della difesa avversaria e beffa l'estremo difensore: 2 a 1. Nell'ultimo minuto del primo tempo succede di tutto. Al 24' è il capitano della Calzature Santini a zittire i tifosi giallo-blu accorsi in massa a Montoro, siglando il 3 a 1. Dopo appena 60 secondi è ancora il neo-acquisto Toso che  con una azione personale vincente tiene a galla la squadra: si va al riposo sul 3 a 2. Secondo tempo decisamente meno spettacolare del primo con un gioco che si concentra a centrocampo ma molto intenso. Dopo sulo due minuti una stoccata di precisione di Zitti sfiora il pareggio: il Veragra crede nella rimonta. La difesa avversaria è lenta e impacciata, e lascia Toso troppo libero di fare da punto di riferimento per i suoi compagni. Il Veragra ora si scatena, e sfiora più volte il pareggio, senza però riuscire a bucare il portiere avversario. Cross dalla sinistra di di Starnari, girata di Toso respinta dal portiere, tap in di Zitti: fuori di poco. Ancora Veragra pericolo con un destro ad incrociare di Aliji fuori di un niente. Il pareggio arriva solamente al 15' della ripresa grazie ad una azione insistita di Dignani, aiutato dallo strapotente Aliji, che costringe il difensore centrale avversario ad un'incredibile autorete. Ma il bello deve ancora avvenire. I numerosissimi tifosi del Veragra incitano fino all'ultimo i propri beniamini... ed è proprio all'ultimo minuto che avviene il miracolo. Olmetti, che nel secondo tempo viene schierato a destra, parte dalla propria area come un un treno, non guarda in faccia a nessuno, chiude gli occhi e tira! Il pallone impazzito viene deviato da un difensore e si insacca all'incrocio dei pali! Si completa così la rimonta: 4 a 3. La panchina giallo-blu sobbalza, il pubblico impazzisce ed il Veragra vola ai primi posti della classifica del girone Brasile. Vittoria sofferta, bellissima e soprattutto meritata.

   

3° giornata - 21 ottobre 2011

ASD VERAGRA - CAFE' ROUGE

9 - 5  (7 - 1)

Reti: Toso, Zitti, Zitti, Toso, Zitti, Starnari, Dignani, Toso, Aliji

Le triplette di Toso e Zitti schiantano il Cafè Rouge. Continua il sogno Veragra; il presidente Ubertini frena l'entusiasmo: "...non ci poniamo limiti ma l'obiettivo rimane la salvezza".

Osimo. Il Veragra schiera Capogrosso tra i pali (Catena ai box per dolori cervicali), Aliji centrale difensivo (Olmetti non in perfette condizioni fisiche si accomoda in panchina), Zitti sulla destra, Toso sulla destra (calatosi bene nel suo nuovo ruolo di laterale) e Stacchiotti centrale offensivo. In panchina Palmieri, Starnari, Dignani, Bianchi, i fratelli Pergolesi e Bulgarini. La partita dura pochi minuti: Toso e Zitti si trovano a meraviglia, triangolazioni di prima, assist e gol a ripetizione, al 18' siamo sul 6 a 0. Gli spettatori in tribuna godono: sembra di vedere giocare il Barcellona. Il primo tempo si chiude sul 7 a 1 per un Veragra veramente stratosferico. La ripresa è solo accademia, con la consueta girandola di sostituzioni. Cè gloria anche per Dignani e Aliji; quest'ultimo al suo primo gol in giallo-blu. Sul finale l'attenzione scende e il Cafè Rouge accorcia le distanze. A fine partita il presidente Ubertini elogia la sua squadra ma cerca di frenare l'entusiasmo dello staff tecnico: "l'obiettivo principale della stagione era e rimane la salvezza. E' chiaro che cercheremo di giocare partita dopo partita consapevoli di potercela giocare con tutti, come ha dimostrato il buon avvio di campionato".

   
2° giornata - 14 ottobre 2011

Bios - ASD VERAGRA

4 - 4  (3 - 1)

Reti: Zitti, Zitti, Palmieri, Stacchiotti D.

Spettacolo al Cespo di Osimo: l'anticipo della seconda giornata di Serie A si chiude con un pareggio clamoroso. La Bios si porta avanti fino al 4 a 1, ma prima Zitti e poi Palmieri riaprono la partita. Alla fine è un gol del capitano Stacchiotti che pareggia i conti.

Osimo. A dare il via alla seconda giornata di Serie A era la sfida del Cespo dove Veragra e Bios pareggiano con un clamoroso 4 - 4. Ancora una volta è grande spettacolo, con un risultato che alla fine è il più giusto di tutti. I Veragrani salgono a quota 4 punti grazie ad una reazione volitiva nella ripresa e nonostante il pessimo primo tempo.

Bastano poche battute per capire che il Veragra non è in palla, la Bios cresce a vista d'occhio e sfrutta a meraviglia le ripartenze. Al primo vantaggio risponde Zitti, ma non c'è storia: la Bios va al riposo con un tranquillo 3 a 1. La ripresa si apre con un ulteriore rete della Bios. A questo punto la svolta. Palmieri urla e sbraita... e suona la carica! Zitti accorcia le distanze 4 a 2. Mancano soli 10 minuti alla fine. Il mister Tantucci, oggi affiancato in panchina dal presidente, tenta il tutto per tutto. Il solo Olmetti in difesa, Zitti a destra, rientra Toso sulla sinistra e davanti Palmieri. La Bios non riesce più ad uscire dal pressing asfissiante del Veragra. Palmieri segna il terzo gol e lascia il posto al capitano Stacchiotti, oggi non in palla ma comunque pur sempre decisivo. Stacchiotti viene schierato in attacco e non sulla fascia. Ed è proprio quest'ultimo cambio che risulta decisivo per il pareggio finale. Serpentina ubriacante del capitano... subisce fallo... non cade... l'arbitro concede il vantaggio... entra in area e... spara: 4 a 4!!! Nel finale il Veragra rischia addirittura per ben 2 volte di vincere la partita, ma in superiorità numerica per l'espulsione di un difensore avversario per fallo di reazione su Olmetti, prima Zitti, poi Stacchiotti non riescono a chiudere la partita grazie anche a 2 belle parate del portiere avversario.

   
1° giornata - 8 ottobre 2011

ASD VERAGRA - Coser Costruzioni

5 - 1  (2 - 0)

Reti: Dignani, Toso, Stacchiotti D., Olmetti, Toso

Serie A: che debutto!!! Il Veragra con una partita perfetta schianta la favorita Coser Costruzioni ed inizia a volare...

Montoro.Il Veragra debutta in serie A giocando a Montoro davanti ad un pubblico in visibilio per i propri beniamini e per i nuovi acquisti del Presidente Ubertini. Grande protagonisti della giornata infatti sono proprio i nuovi arrivati: Roberto Toso autore di una doppietta; Daniele Dignani che ha sbloccato il risultato al 20' del primo tempo; Mirlind Aliji con la sua tecnica e forza fisica. Importantissimo anche il contributo dell'insuperabile portiere Diego Catena in giornata di grazia, del roccioso Matteo Olmetti che ha tenuta a bada il bomber e capitano della squadra avversaria Feliciani (arrivato ad oltre 600 gol), e del capitano Daniele Stacchiotti autore del 3 a 0 ad inizio ripresa che ha chiuso il tentativo di rimonta degli avversari. Da non dimenticare il lavoro oscuro di Mirko Palmieri che per tutta la partita si è battuto per i compagni e ha dato l'equilibrio e la geometria necessaria per portare a casa i 3 punti. Primo tempo ad alti ritmi e combattutissimo, occasioni e pali da entrambe le parti ma nei primi 20 minuti regna l'equilibrio assoluto: 0 a 0. Al 20' è una azione caparbia e prepotente di Dignani che sblocca il risultato. I giallo blu, oggi con la nuova divisa sponsorizzata dagli amici della Asd Evolution Kart, non lasciano il tempo alla Coser di capire cosa è successo e raddoppiano dopo appena 2 minuti con la classe cristallina dell'altro neo acquisto Toso. Si va al riposo sul 2 a 0. Ad inizio ripresa la Coser tenta di rientrare in partita ma trova la porta Veragrana blindata da Catena. Al 9' minuto della ripresa è il capitano che con le ultime risorse in corpo sigla il 3 a 0. La Coser sbanda e subito appresso subisce il 4 a 0 con un raid in attacco di Olmetti. Nel finale, dopo il gol della bandiera, c'è il tempo per assistere alla doppietta di Toso. Un 5 a 1 finale che soddisfa tutto lo staff, la strada è ancora lunga ma se il buongiorno si vede dal mattino.......

   
   
   
 
   
A.S.D. VERAGRA - Via San Biagio, 60  FILOTTRANO (AN) - P.Iva e Cod. Fisc. 02362170421
indirizzo e-mail:  samue1973@libero.it